Intangible Cultural Heritage

Tecnologie mobile per la preservazione della memoria condivisa

Image

Il progetto

Negli ultimi anni il concetto di museo virtuale è emerso con notevole forza, e ha portato allo sviluppo di nuove forme di fruizione dei contenuti, con un elevato grado di interattività e di personalizzazione. In questo contesto, la realizzazione di forme innovative volte alla “musealizzazione” di asset culturali non tangibili, come definiti dalla convenzione UNESCO per il Patrimonio Culturale Intangibile, rappresenta un aspetto ancora poco affrontato che può rappresentare uno strumento chiave per coinvolgere nuovi segmenti di utenti nel processo di conoscenza di un determinato contesto culturale.

In questo contesto, le nuove tecnologie di comunicazione sono gli strumenti ideali per rendere fruibili forme intangibili del patrimonio culturale, come ad esempio le testimonianze sonore e il paesaggio. Tramite i comuni smartphone è ad esempio possibile rendere fruibili testimonianze orali direttamente nei lupghi dove queste sono state registrate, e a cui sono quindi direttamente collegate.

Per valorizzare tutti questi asset culturali, a forte rischio di scomparsa proprio a causa della loro immaterialità, collaboro da alcuni anni con il Dipartimento di Scienze dei Beni Storici e Culturali e dell'Universitò di Siena e il Dipartimento di di Scienze della Formazione, Scienze Umane e della Comunicazione Interculturale della Sede di Arezzo dell'Università di Siena.

In particolare, per valorizzzare tutto questo materiale dell'inestimabile valore culturale cerchiamo di valorizzare le potenzialità moltimediali dei dispositivi mobili, cercando di utilizzarli non solo come semplici guide ma come veri e propri strunenti di riproduzione di contenuti culturali. Con questo approccio cerchiamo di tutelare gli archivi sonori, le testimonianze orali, le tecniche agricole tradizionali e varie altre forme di conoscenza condivisa trasmesse in forma orale e quindi custodite unicamente nella memoria dei singoli individui.

Pubblicazioni

Pozzebon, A., Calamai, S., “Smart devices for Intangible Cultural Heritage fruition”. In Digital Heritage, 2015, Vol. 1, pp. 333-336, Granada, Spain, 28 September-2 October 2015
Pozzebon, A., Biliotti, F., Calamai, S. “Places Speaking with Their Own Voices. A Case Study from the Gra.fo Archives”. In Euro-Mediterranean Conference, pp. 232-239, Nicosia, Cyprus, 31 October-5 November 2016
Top