Farfalla

Identificazione, valorizzazione e conservazione di specie varietali, della filiera e delle tecniche di coltivazione agricola nella Toscana centro-meridionale

Image

Le attività di ricerca

L’agroalimentare è ai primi posti nell’identificazione del Made in Italy. Alla tracciabilità dei prodotti e al sistema delle certificazioni si associa la valorizzazione della tipicità. Il prodotto tipico, oltreché alimento, è messaggero di saperi materiali e immateriali distintivi, legati a un territorio specifico e a un tempo storico: entrambi gli aspetti incontrano sempre più il gusto dei consumatori e possono orientare le politiche di prodotto e le strategie di comunicazione delle aziende, diventando fattori di successo imprenditoriale.

Un punto di criticità di tale percorso è rappresentato dalla insufficiente capacità di valorizzare il “legame forte, unico e irriproducibile col territorio di origine” che è proprio del prodotto agroalimentare tipico.

Il progetto FARFALLA nasce da alcune esperienze realizzate in Toscana dalle Università e centri di ricerca insieme ad alcuni enti e associazioni, su “aree e prodotti specifici” con l’intento di collegare le produzioni agricole con la storia e il paesaggio con una particolare attenzione agli antichi paesaggi agrari di età etrusca e romana.

Il progetto si propone di sviluppare un’iniziativa pilota per l’identificazione, la conservazione e la valorizzazione di alcune coltivazioni agricole, con particolare attenzione a tutte quelle varietà a forte rischio di scomparsa perché sostituite da coltivazioni concorrenti, mettendone in luce l’identità storica col territorio di origine. Caratterizzato da un approccio scientifico innovativo, si basa su una rete di discipline fra cui l’archeologia, la botanica, l’agronomia, la chimica, la biologia, l’economia e l’ingegneria dell’informazione.

Il riconoscimento dell’eredità culturale e dell’identità storica che leghi il prodotto tipico al territorio di origine costituisce uno degli obiettivi del progetto, che si propone la creazione di un marchio d’identità storica, da associare al sistema vigente di certificazioni. La valorizzazione del prodotto tipico così intesa si traduce in una risorsa ad alto valore aggiunto su cui fondare sviluppo e crescita del territorio e dei flussi turistici, e in un vantaggio competitivo attraverso cui accrescere le competenze e dar vita a nuovi modelli di governance partecipata.

Pubblicazioni

Ciacci A., Gelli B., Milletti M., Pozzebon A., Zifferero A. "Il Progetto Farfalla: il contributo della ricerca storica per la valorizzazione dell'agricoltura di qualità". BULLETTINO SENESE DI STORIA PATRIA, vol. 2015, p. 245-263
Pozzebon, A., Ciacci, A. “Exploiting Agriculture as an Intangible Cultural Heritage: The Case of the Farfalla Project” In Euro-Mediterranean Conference, pp. 130-137 Nicosia, Cyprus, 31 October-5 November 2016
Top